Skip to content

Cane beagle con artrosi progressiva: glucosamina?

2014 giugno 16
by glucosamine.com

Domanda:
Ho un cane beagle di 13 anni, nel complesso in buone condizioni di salute, che normalmente percorreva almeno 8 km al giorno anche in montagna, che da tre mesi soffre di artrosi progressiva agli arti anteriori che lo portano a zoppicare vistosamente e a percorrere non più d 2 km al giorno a passo molto lento. Le cure effettuate con antiinfiammatori non hanno dato alcun esito e da qualche giorno è trattato con cortisone senza miglioramento apparente.

Glucosamina solfato

Dalla letteratura medica che ho visitato su internet, mi sembra che la glucosamina posso essere di aiuto.

Vi prego di volermi cortesemente comunicare:
a – se la glucosamina è utilizzabile per un cane senza che ci siano effetti negativi collaterali.
b – qual è il dosaggio ottimale e per quale periodo.
c – qualora la glucosamina non sia adatto ad un cane, se avete un altro prodotto che possa essere utile nel caso descritto.

Risposta:
La glucosamina e’ indicato preminentemente nel trattamento dell’artrosi, anche per cani. Abbiamo centinaia di clienti che danno la glucosamina ai loro cani. Le esperienze con i cani sono molte buone, spesso i cani reagiscono meglio che noi esseri umani.

La glucosamina non ha effetti collaterali gravi come invece molte medicine. Alcuni cani – e alcune persone – soffrono però di disturbi all’intestino, che si manifestano in feci più molli. C’e’ circa il 5% di probabilità che questo succeda.

La dose dipende dal peso corporeo del cane. Se il Suo Beagle pesa tra i 10 e i 20 kg, allora consigliamo una dose di 1 capsula al giorno. Con un peso superiore ai 20 kg, allora 1-2 capsule al giorno. Le capsule possono essere prese tutte insieme, le può mescolare al cibo per cani. Il Suo cane dovrebbe ingerirle senza accorgersene; se così non fosse, può aprire le capsule, svitando le due estremità e mischiare la polvere al cibo per cani. Per quanto riguarda l’efficacia del prodotto non fa nessuna differenza se la capsula viene ingerita o meno.

Si notano i primi miglioramenti dopo alcune settimane d’uso e si raggiunge il livello ottimale dopo alcuni mesi. La glucosamina va preso di continuo. Se si smette di prenderlo, dopo alcune settimane scompaiono anche i miglioramenti.